La nobiltà della quercia

LA NOBILTÀ DELLA QUERCIA

  

La nobiltà della quercia

Alla ricerca della perfezione assoluta, la Tonnellerie Nadalié ha scelto di controllare l’intera catena di produzione, dalla selezione delle essenze alla consegna ai viticoltori.
  

Lo spirito della selezione

Con grande savoir faire, la Maison Nadalié sceglie gli esemplari più nobili di querce di alto fusto, materia prima delle sue creazioni. Molto spesso questi acquisti sono effettuati alle aste di vendita presso l’ONF (l’Ente forestale francese).
  

Prelevare e fendere

Le querce sono abbattute seguendo le fasi lunari.
I ceppi sono poi spaccati in doghe grezze seguendo il filo del legno, nelle segherie e nei di proprietà del gruppo.
  

Il tempo fa tutto il lavoro

Le doghe sono impilate all’aria aperta e annaffiate per almeno 2 anni.
I tannini più amari scompaiono, il legno è quindi pronto per esprimere tutta la sua gamma aromatica.
Questa è inoltre una fase fondamentale di affinamento, in cui le fibre si restringono per garantire in seguito una perfetta tenuta.
  

L’attenzione costante

Dalla foresta alla cantina, Nadalié garantisce la tracciabilità costante delle sue creazioni.
La storia è scritta: la memoria del legno, reso ancora più nobile, continua.